Dumbo: cosa era, cosa è e cosa dovrebbe essere.

ALLERTA SPOILER
Non leggere questo articolo se non hai visto Dumbo di Tim Burton o se non ti interessa ricevere spoiler.

 

Sono nata quando in circolazione ormai c’erano solo le ultime videocassette, si stavano diffondendo i DVD, ma in casa mia si continuava imperterriti a usare il vecchio metodo. Per la maggior parte le cassette che avevamo erano di cartoni animati sconosciuti, prodotti da produttori sconosciuti e animati da animatori sconosciuti. Sono cresciuta senza guardare nemmeno un film d’animazione Disney, poi un’epifania: ricevetti in regalo da mio zio tutti i film Disney, tra questi il mio preferito senza dubbio è sempre stato Dumbo.

 

Basta guardare questo faccino carino per capirne il motivo.

Dumbo lasciava nel cuore dei bambini la paura di diventare grandi e di doversi separare dai genitori, ma anche di riscoprirsi speciali e capaci di grande cose a discapito di quello che possono dire gli altri. Forse la mia fortuna è stata vedere Dumbo quando ormai ero già avevo una decina di anni e potevo capire cosa il film volesse comunicarmi, ma allo stesso tempo avevo ancora quella capacità di stupirmi che crescendo un po’ si perde e della quale si sente sempre un po’ di nostalgia.

Continua

Vai alla barra degli strumenti